mercoledì 12 novembre 2014

La sfida continua....i cybercuochi si sfidano in cucina ed inizia la nostra avventura!


Carissimi amici, sono tornata a descrivere una delle giornate più belle ma massacranti degli ultimi mesi. sfidarsi in cucina non è sempre sinonimo di grande divertimento a meno che non si nasca con il trinciatore in mano e la frusta elettrica sul piede. Pioggia a tamburo battente, la mattina del 5 aprile ho aspettato i miei 5 food blogger presso la bellissima Country house L'uva e le stelle arrivo previsto intorno a mezzoggiorno. C'era chi sarebbe arrivato in auto, chi con il treno perciò io la mia sana scudiera e badante Tania abbiamo fatto qualche viaggetto in più in modo che tutti fossimo presenti per fare il punto della situazione.

Si gli articoli su giornali non me li sono fatta scappare "CYBERCUOCHI DALLA TAVOLA VIRTUALE A QUELLA REALE, SFIDA ALL'ULTIMO PIATTO PRESSO IL PALAZZO DEL GUSTO DI ORVIETO e poi  SERATA di GALA FINALE. DI RISATE&RISOTTI con premiazioni. SABATO 5 APRILE 2014, ALL'ALTAROCCA WINE RESORT DI ROCCA RIPESENA DI ORVIETO, CINQUE FINALISTI IN GARA PER IL PREMIO SPECIALE FOOD BLOGGER, INTITOLATO ALLA MEMORIA DELLO CHEF GIUSEPPINA CARBONI".


Fotografia a cura  di Silvia Ferrante

Dalla rete alla padella, dalla padella alla brace, dalla brace direttamente dentro la cucina del palazzo del gusto. La cucina era già allestita ma mancavano ancora piatti, bicchieri forchette e come nelle migliori situazioni ci manca qualche pentola. Ma santa Tania in poche ore fa uscire fuori dal portabagaglio dell'auto ogni arnese e strumento necessario per la gara.
 L'importante era che nel backstage ci fosse la spesa, e che le postazioni fossero libere per iniziare l'allestimento.Come in tutti i film horror che si rispettino dico che ci saranno pure le telecamere di Alice TV, un pò di terrore corre sul filo. "ma ragazzi state tranquilli ce la possiamo fare!"
Silvia in postazione uno, Veronica postazione due, Chiara postazione tre mentre Almerindo e Raffaella si dispongono sulla fascia laterale destra creando altre postazioni.
L'aria era frizzante, si è vero stava piovendo da ore e noi là dentro a recuperare sul tempo l'arrivo imminente di tutta la stampa, giuria, cameramen, direttori, ammiragli, capitani.
Ammetto che c'è venuta pure fame " Ragà è na certa! andiamo tutti al ristorante qui vicino ci mangiamo un boccone e poi ritorniamo rinfrancati col pancino pieno" E Tania " ma tu Velia devi fare riprese di Orvieto con alice tv, hai pochi minuti per fare tutto!"  " Tania dimmi un giorno che ho avuto qualche minuto in più? allora andiamo al ristorante, mentre mangio, mi cambio, mi trucco, corro al duomo ad incontrare la troupe e poi vi raggiungo nuovamente al palazzo".
Raffaella, Almerindo, Chiara, Silvia & Veronica


Vi premetto che i ns food blogger avevano anche i bambini con loro, roba da scrivere un manuale " come essere food blogger e mamma in corsa perenne".
A pranzo tutti a festeggiare. Almerindo fa il brindisi, i mariti delle food blogger si uniscono e noi donne ad urlare "Dai che gli facciamo una finale da MATERCHEF!"
Ma il mio cellulare ha squillato per ore ricevendo sms a raffica " Velia dove sei, ti stiamo aspettando al duomo sbrigati che devi morire". Nel frattempo ho ordinato le pappardelle alla lepre che sono arrivate poco dopo e mentre agganciavo una forchettata al volo mi allacciavo le scarpe, Tania mi passava il maglione ed io le tiravo la giacca. " Ragà la lepre va de corsa!" e Tania "tu sei immortabile!".

Almerindo aveva già soprannominato Tania la Janara motorizzata: 1 minuto e mezzo di auto...

"SALVE BENVENUTI AD ORVIETO" ero già al Duomo con vento forza 9 e le telecamere accese.
In  piazza Duomo c'era il sole, un piccolo miracolo o solo l'ennesima tregua prima della nuova ondata di pioggia. Avevo la pappardella alla lepre ( de corsa!) ancora nella trachea e camminavo, parlavo, mi impaperavo. Non è una passeggiata di salute davanti ad una telecamera.
Bevenuti ad Orvieto

 Ma i nostri food blogger erano già al lavoro tra i vari elettrodomestici HOTPOINT, le giornaliste avevano creato l'hashtag del giorno #ricecontest #risaterisotti #hotpoint che già viaggiavano su twitter ed i vari social.
Sono tornata dopo due ore di riprese, ero trafilata come la pasta di PANARESE anche lui sponsor di questa manifestazione. La cucina in pieno fermento. Chiara aveva messo a fare il brodo, Raffaella aveva iniziato a fare la sfoglia per i suoi ravioli, Almerindo già aveva creato la sua cremina, Silvia aveva tostato il riso, Veronica si era avvantaggiata con i carciofi. La cosa più strabiliante era vedere come tutti si aiutassero nella più totale condivisione del momento. "Velia mi manca un ramaiolo!" " Non ti preoccupare che adesso arriva Tania e ci facciamo portare il "bagagliaio magico". Perchè in molti non sanno che lei ha recuperato molto materiale e utensili vari facendo un giro tra zie e cugine. Ecco l'hashtag magico #taniatrovatutto.

Raffaella ed i suoi Ravioli

Silvia aggiunge i lamponi nel risotto


Veronica ha già fatto le basi






Almerindo inizia le sue crespelle & Francesco studia bene
Chiara spiega il suo piatto

Prima che entrassero le telecamere ho preteso che i miei blogger si sentissero padroni della scena, ho chiesto loro di dare il via alle danze e li ho rassicurati che sia io che Tania avremmo aiutato ogni singolo concorrente.
Tra di noi in cucina non posso dimenticare Dino Giubbilei ( Product Marketing Manager Hotpoint) che ci ha aiutati a montare ogni singolo elettrodomestico. La Sabrina Piediferro ( Manager MSL Group/ curatrice social media per Hotpoint) che Tania poco prima aveva scambiato come sesta food blogger.
Si perchè noi quando organizziamo qualcosa badiamo all'essenziale e poi passiamo al dettaglio.
Sabrina Piediferro cucina con noi!!!
 I GIOCHI sono fatti, le telecamere possono entrare e possiamo iniziare la gara con armonia senza troppi patemi d'animo. Anche i giurati entrano e si fermano postazione dopo postazione incuriositi dalle ricette, le telecamere però sono meno clementi, quando ci sono le interviste c'è chi si emoziona visibilmente.
Non c'è problema. Arriva il tranquillante naturale Velia detta Valium, poi per tirare su la situazione ci pensa Tania che ha già bruciato un torcione ( il mio) ma ha aggiustato anche il forno che a me non partiva.
Ricordiamo la giuria : Leonardo Romanelli, Federico Fioravanti, Bruno Petronilli, Dino Giubbilei, Hirohiko Shoda, Giancarlo Polito, Giampaolo Trombetti, Maurizio di Mario, Stefania Pianigiani, Pellegrine Artusi, Marcus Cibus Faber, Kruger Agostinelli. Le telecamere tra i fornelli ci stavano così bene che sembrava davvero di essere sul set di un programma televisivo. Niente Cuochi O Sfiamme, Colf per un giorno, la prova dell'oco. Eravamo là a passarci il sale, a tagliuzzare il prezzemolo e a grattuggiare il parmigiano.

Era come un volteggiare da una parte all'altra, seppur con postazioni diverse i fuochi erano centrali ed io facevo il cambio automatico " Chiara ti serve il brodo? Te lo porto!" " Silvia vuoi più lamponi?" "Raffaella come li facciamo i ravioli?"  " Almerindo ti serve la farina di riso?" " Veronica se ti serve più carciofo Tania te lo trova!". Almerindo aveva portato con sè il figlio Francesco " vorrei che mi aiutasse se possibile, io ci tengo che lui si avvicini e si appassioni di cucina" . E Francesco sorrideva timido non si aspettava di certo tutto quel frambusto divertente. " vai Almerindo, Francesco già fa parte della squadra vero ragazzi?".
Tutti col il pollicione alzato CI PIACE e CONVIDIAMO:


Per impiattare anche ceramiche d'autore, i piatti sono stati creati dalla ceramiche MASTRO PAOLO, il caro Giuseppe Cosenza li aveva fatti proprio per la finale.
Ad ognuno il proprio momento di gloria, la tensione si era stemperata al punto che persino i giurati erano in postazione per parlare di come era nata ogni singola ricetta.
Momento del brindisi mi accorgo che non abbiamo un cavatappi.
Tania " Velia non te preoccupare io tengo anche cavatappi in auto". " Ma Tania in questa cucina extra attrezzata possibile che non c'è il cavatappi? Guarda c'è il cassetto!" " No Velia cassetto chiuso a chiave".
E dal bagagliaio magico ecco spuntare Tania con il cavatappi. in pochi minuti aveva già stappato vino per tutti gli astanti in sala, aveva servito anche noi che stavamo al fuoco "al mio segnale scatenate l'inferno!"

Dino Giubbilei stava già con le maniche rimboccate a dare istruzioni per cuocere i ravioli di Raffaella usando lo steamed blender di Hotpoint. "Sta tecnologia fà passi da gigante, se riuscissimo a cuocerli qui dentro sarebbe fantastico!" Ma Dino sa il fatto suo, conosce tutti i tasti meglio di Zuckemberg ed i ravioli escono cotti perfettamente nel cestello con 7 minuti primi di cottura al vapore. "l'unico neo è che non ha il wifi!"

La giuria chiede ad ogni blogger di impiattare sulla propria postazione, fotografie di rito ma l'assaggio è immediato, tutti con la forchetta in mano. Ma ci sono assaggi anche per i cameramen, per i fotografi e giornalisti.
Lo chef Giancarlo Polito in giuria

" la cucina dello stregone"

Lo chef Hirohiko Shoda in giuria

Oramai la nostra non è altro che una famiglia-cucina allargata, ci stavamo divertendo ed eravamo sul più bello anzi sul più buono e gustoso. Premuto il tasto Assaggio si levano tanti applausi.
Perche aldilà del contest, delle ricette io avevo in cucina 5 angeli caduti dal cielo ed eravamo solo a metà strada del percorso.

Ecco i piatti dei finalisti (fotografia a cura di Fabio Alessandrini)


Un grazie anche ai mariti delle food blogger che ci hanno aiutato, supportando e sopportando la ciurma affaticata dalla corsa alla lepre. I primi exit pol non erano attendibili, perchè il vincitore sarebbe stato decretato durante la cena di gala.
La cena di gala era prevista per le ore 20,30 ma noi avevamo un ora scarsa per ricomporci e ritornare alla countryhouse L'Uva e le Stelle cambiarci e dirigerci verso l'Altarocca Wine Resort.

Veronica e Raffaella già si preparano al rientro...............

Anche qui ci voleva il miracolo. Eravamo in 12, avevamo due auto...." ma ce la possiamo fare "a farcela".
Tania si è fatta una  doppia vagonata verso l'Uva e le stelle. Abbiamo chiuso la cucina alle 19,45 il tempo di arrivare in hotel per farli cambiare, sistemare, rinforzare, tonificare, massaggiare. Almerindo già ci aveva detto che doveva riprendere il treno alle 5 del mattino, altri avevano dei bambini che dovevano essere curati  e portati a destinazione. Insomma come problem solving posso anche andare bene e che per i miracoli c'è molta strada da fare. " Cosa manca?  Velia cosa manca?" . Ci manca il tempo ed il calcolo delle probabilità.
Ci siamo fatti attendere, come le superstar con la scorta di pentolame nel bagagliaio.

Siamo partiti tutti assieme per non perderci, ma Tania guida veloce e ci siamo persi la Raffaella col marito e bimba. Loro erano più indietro con l'auto e non hanno visto dove avevamo svoltato.
Arrivate alll'Alta Rocca Wine Resort, mancavano due food blogger da recuperare nelle vicinanze di Bardano e persino la Sabrina Piediferro. Emiliano da grande padrone di casa quale è ci ha fatto accomodare nel ristorante, ci ha confortati e compresi anche se in ritardo.

Fotografia a cura di Fabio Alessandrini @

PASTA PANARESE sponsor della Kermesse
La sala era stupenda, è una vera serata di gala ed io non mi ero minimamente preparata. Tania ha messo la fascia da Rambo e si è fiondata  fino a Bardano per recuperare Raffaella e gli altri, al secondo giro anche la Sabrina Piediferro.
La Sabrina ha fatto i complimenti per l'organizzazione "ogni volta che vi chiamo c'è qualcuno che mi viene a prendere!" Meno male Sabrina seppur come sesta food blogger mancata sei stata più fortunata.

SIAMO TUTTI???? Si siamo tutti anche se sono le 21 34 minuti prima che la cena abbia inizio. Faccio solo un giro per salutare, per capire dove sta il mio tavolo, soprattutto quello dei food blogger. Si loro davanti al palco dove avrà inizio lo spettacolo dei comici.
Francesca, Stefania & Io.....
 Il magico Gianluca Foresi ha aperto lo spettacolo presentando la serata di cabaret affidato alle battute e alla garbata verve comica dei Sequestrattori e di Gianluca Giugliarelli, protagonisti dello spettacolo televisivo "Zelig Off". Poi il grande Nino Taranto che ha proposto ai commensali della serata di gala uno spettacolo in cui si sono intervallati momenti di comicità e interazione pura col pubblico.
Gianluca Foresi " Il giullar cortese" le sue rime sono imbattibili.........


Gianluca Foresi non inter-fierisce mai.......grandioso!!!!


Mr Perali & Sequestrattori





GianluCHI FORESI & GIUGLIARELLI con NINO TARANTO

 Il modo migliore per incorniciare il motivo portante di Risate&Risotti, che è poi il vero segreto del successo della manifestazione: la magia di un ottimo pasto in buona compagnia.

Rullo di tamburi appena la fine del primo spettacolo comico, la giuria ha decretato i vincitori ed il direttore del Palazzo Gusto Luca Puzzuoli si dirige sul palco con  la busta. Arrivano anche gli altri chef giurati che si piazzano poco dietro perchè sarano loro a dare i premi ad ogni singolo concorrente.


Il premio riceblogger di Risate e Risotti è titolato alla chef Giuseppina Carbone

1° Posto Timballo di riso e cardi con fegatini al vinsanto (Forchettina Giramondo) di Chiara Brandi






2° Posto Risotto chinu ai cuori di carciofo e la teglia rotante (Dolciarmonie) di Veronica Garofalo

 


3° Posto Crespelle di riso e lenticchie stregate (La cucina dello stregone) di Almerindo Santucci
 


4° Posto Ravioli di riso neri con trota (Ricette per passione) di Raffaella Caucci





5° Risotto ai lamponi ed Asiago (Tra Fornelli e Pennelli) di Silvia Ferrante
 


 Tutti i partecipanti alla serata finale  hanno ricevuto i premi  messi in palio da Indesit Company, leader in Europa nella produzione e commercializzazione di grandi e piccoli elettrodomestici, che ha sponsorizzato la manifestazione attraverso la linea HD Hotpoint di Ariston.
Premi anche con formati speciali di pasta pensati dal Pastificio PANARESE, 

Le ricette inedite a base di riso presentate dai finalisti sono state scelte fra tutte quelle inviate dai numerosi blogger che hanno partecipato alla gara. Le creazioni dei cybercuochi sono pubblicate sul
sito dedicato (http://ricecontest.blogspot.it).

Ecco i vincitori con Dino Giubbilei


La manifestazione nasce da un'idea di Luca Puzzuoli, direttore del Palazzo del Gusto di Orvieto. E stata proprio l'istituzione enogastronomica della Provincia di Terni, a poche ore dalla serata di gala, ad ospitare
nelle sue cucine i cybercuochi per la realizzazione delle pietanze in competizione Risate&Risotti, kermesse enogastronomica itinerante, da gennaio ad aprile ha portato in tour per l'Italia 18 proposte gastronomiche e
altrettanti spettacoli di intrattenimento, accompagnati da un'attenta scelta di vini proposti da alcune delle migliori cantine italiane.

Luca Puzzuoli direttore del Palazzo del Gusto e ideatore di Risate & Risotti


La cena di gala presso Altarocca Wine Resort è stata curata dalla chef Maria De La Paz, finalista dell'edizione 2013 del "Premio Chef d'Autore" ed apprezzata protagonista del programma televisivo di cucina "La Prova del Cuoco", che insieme al collega Riccardo Facchini ed ai cuochi dell'Altarocca Wine Resort hanno creato un originale menu, per esaltare eccellenze gastronomiche come lo zafferano di Ficulle e la pancetta di cinta ed i vini selezionati dalla cantina Altarocca.


Le telcamere di Alice Tv ci hanno chiesto di fare la chiusura del contest, oramai ci si conosceva tutti bastava solo dire "La serata si è conclusa e non ci resta altro che aspettare l'edizione 2015 per vedere i prossimi vincitori di Risate e Risotti"
Sara stata la stanchezza ma io ero già proiettata nell'odissea nello spazio. Ma ce l'abbiamo fatta. a formulare una frase con un soggetto, un predicato verbale ed un complemento oggetto.


VOLETE UN FINALE?????????? Perchè per le food blogger dopo cena ci sarebbe stato il rientro..........................................come? Ve lo racconto la prossima volta! Si chiamerà Risate e Risorti.
Almerindo mi ha ricordato  " oh Velia, sai che io non mi posso fermare in hotel e sono già le due e mezza, ho il treno alle 5 del mattino perchè devo tornare a casa per lavoro!" e noi " E che problema c'è? la tue janare motorizzate ti porteranno a destinazione all'ora desiderata tanto alle 8 abbiamo da fare il servizio fotografico per Alice Cucina"
Questo è solo l'anticipo........................

4 commenti:

  1. Che giornata indimenticabile Velia cara non la scordero' mai. Orgogliosa di aver partecipato a questo evento organizzato e diretto magistralmente <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veronica io ringrazio voi che con la vs calma mi avete guidata.....grazie per aver partecipato

      Elimina
  2. Una bellissima avventura che rifarei mille volte! Grazie Velia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si può rifare......avojaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa---un bacione

      Elimina